PREVISIONE PER MERCOLEDÌ 10 LUGLIO 2024 

HOME PRETEMP

PRETEMP è un gruppo di lavoro che si pone l'obiettivo di studiare e prevedere i fenomeni temporaleschi severi sul territorio italiano. PRETEMP NON EMETTE ALLERTE bensì previsioni probabilistiche sperimentali. PRETEMP inoltre svolge attività di raccolta di segnalazioni dei fenomeni severi avvenuti in collaborazione con l'associazione Meteonetwork e l'European Severe Storms Laboratory attraverso il database Storm Report al fine di verificare le previsioni emesse. 
PER ALLERTAMENTO UFFICIALE AFFIDARSI SEMPRE AL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE.

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

SEGNALAZIONI - STORM REPORT

Valida dalle ore 00:00 alle 24:00 UTC di mercoledì 10 luglio 2024

TESTO BREVE 

Un promontorio anticiclonico persiste su gran parte della penisola, consentendo limitato sviluppo di temporali solo al nord, sull’arco alpino, favoriti da una perturbazione centrata sulla Gran Bretagna. Un livello 1 è stato emesso per temporali con piogge intense localizzate e grandine di dimensioni medio-piccole su Svizzera e Austria occidentale, arrivando a comprendere anche Alto Adige e confini settentrionali di Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia. Un livello 0 è stato emesso per il resto delle Alpi, per parte dell’Appennino settentrionale e parte della Pianura Padana per possibili isolate piogge intense e grandine di piccole dimensioni.

DISCUSSIONE

Nelle zone incluse nel livello 1 si avranno valori di CAPE anche di oltre 1500 J/kg che, combinati a PWAT localmente superiore a 40 mm nelle aree di pianura del nordovest, moderato DLS (15-25 m/s) ed orografia, potranno supportare la genesi di temporali intensi capaci di produrre grandine (fino a dimensioni medio-piccole), nubifragi (localmente insistenti per il comunque lento movimento delle celle) ed isolati downburst. Per gli elevati CAPE e PWAT sulla Pianura Padana insieme a bassi valori di CIN, non si esclude che i venti in uscita da qualche cella alpina riescano ad innescare temporali anche in quest’area. Data tuttavia l'incertezza sulla loro genesi, si è scelto semplicemente di estendere il livello 0 a parte della pianura fino all'Appennino. In Italia il maggior rischio di temporali organizzati ed intensi, associati a maggior divergenza in quota, sembra essere sull'Alto Adige, dove quindi esisteranno maggiori possibilità di osservare grandine e downburst, mentre i temporali più stazionari (e quindi le precipitazioni più insistenti) sembrano essere più possibili nel resto del livello 1.

Emessa martedì 09 luglio 2024 alle ore 16:45 UTC

Previsori: BENTIVOGLIO / ISIDORI / PAVAN

Licenza Creative Commons

Questa previsione è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.